Cerca

Il Regno Unito annulla l'imposta sul registro per rilanciare il mercato immobiliare

Il Governo UK è convinto che il rilancio dell'economia britannica debba passare anche dal mercato immobiliare.


Infatti, lo stamp duty, l’imposta di registro, è stata annullata per gli acquisti di immobili di valore inferiore alle 500mila sterline.

La misura è valida con effetto immediato e resterà in vigore fino al 31 marzo 2021, per un costo stimato di 3,8 miliardi di sterline per il Tesoro britannico.


La soglia al di sopra della quale scatta lo stamp duty era di 125mila sterline ed è stata quindi quadruplicata per incentivare le compravendite di case in Inghilterra e in Irlanda del Nord. Galles e Scozia hanno autonomia in materia.


Il risparmio medio sarà di 4.500 sterline per ogni transazione in Inghilterra, e di 15mila sterline a Londra, dove i prezzi sono più alti. L’imposta è pari al 2% del valore dell’immobile di un prezzo tra le 125mila e le 250mila sterline; 5% per case che costano tra le 250mila e le 925mila sterline; fino al 10% per quelle oltre il milione.

9 visualizzazioni0 commenti